Burro di arachidi e costipazione

Un sentimento di evacuazione incompleta, movimenti intestinali infrequenti e sgabelli difficili da passare sono tutti segni di stitichezza, secondo Medline Plus. I problemi gastrointestinali, come la stitichezza, la diarrea, il dolore addominale e il gonfiore, in relazione al consumo di cibi specifici, spesso influenzano le persone diagnosticate con IBS o sindrome dell’intestino irritabile o altri disturbi dell’intestino, ma le sensibilità alimentari possono interessare chiunque. Mantenere un diario alimentare per aiutarti a identificare gli alimenti che sembrano causare i sintomi. L’intolleranza ai dadi e ai loro stuzzicanti potrebbe essere ciò che ti rende stitico, anche se il burro di arachidi contiene anche sostanze nutritive che combattono la stitichezza.

Fibra

Il burro di arachidi aiuta a combattere la costipazione a causa del suo contenuto di fibre. Ogni 2 cucchiaini serve 2,6 grammi di fibre – 10 per cento del consumo giornaliero per le donne e il 7 per cento per gli uomini, raccomandato dall’Istituto di medicina. Poiché rilassa e ammorbidisce il tuo sgabello in modo che sia più facile passare, la fibra aiuta a combattere la costipazione. Tuttavia, se consumate cibi ricchi di fibre, come burro di arachidi, senza idratazione adeguata, questo può peggiorare la costipazione.

Sensibilità ai salicilati e agli ammino

Il burro di arachidi contiene moderatamente quantità di salicilati e ammine, che sono prodotti chimici naturali alimentari presenti in una varietà di cibi che la maggior parte delle persone mangia regolarmente. Tuttavia, se siete soggetti a problemi gastrointestinali o che sono sensibili ai salicilati o alle amine, il consumo di burro di arachidi ogni giorno potrebbe portare a generare abbastanza di queste sostanze chimiche naturali nel corpo per causare costipazione o altri sintomi di sensibilità alimentare. Questo è spiegato nel “Manuale per l’eliminazione della malattia di RPAH”, pubblicato dall’unità Allergia del Royal Prince Alfred Hospital di Sydney, in Australia. Anche le arachidi contengono gli stessi composti, e sono le arachidi con le pelli che hanno i più alti livelli di salicilati e ammine.

Intolleranza di arachidi

Le intolleranze alimentari sono ancora poco riconosciute e non molto ben conosciute dalla maggior parte degli operatori sanitari. L’intolleranza alle arachidi non dovrebbe essere confusa con un’allergia di arachidi. L’intolleranza alimentare non innesca una reazione immunitaria dal sistema immunitario, ma può causare diversi sintomi, inclusa la stipsi, secondo il sito web di Food Intolerance Awareness. Le persone che reagiscono negativamente ai dadi sperimentando problemi gastrointestinali spesso hanno difficoltà a tollerare anche altri tipi di noci.

Rimuovere le arachidi dalla vostra dieta

Fino a quando non vengono migliorati i metodi diagnostici per identificare la sensibilità ai salicilati e alle amine o all’intolleranza di arachidi, l’approccio di base è quello di eliminare il cibo sospetto dalla vostra dieta e vedere se i sintomi migliorano. Eliminare le arachidi e il burro di arachidi dalla vostra dieta per un periodo da sei a otto settimane, un protocollo suggerito dall’unità Allergia del Royal Prince Alfred Hospital. Evitare tutti gli alimenti che contengono anche piccole quantità di arachidi per dare la possibilità di eliminare i potenziali composti trovati in arachidi e burro di arachidi che potrebbero essere responsabili della vostra stipsi. Se i movimenti intestinali diventano normali eliminando il burro di arachidi dalla vostra dieta, saprete che è stata la fonte del tuo problema.

Dopo aver eliminato il burro di arachidi e le arachidi dalla vostra dieta e alleviando la costipazione, puoi provare a reintrodurre altri tipi di noci o burro di noci nella tua dieta per provare la tua tolleranza. Se hai scoperto che le arachidi e il burro di arachidi causano la costipazione durante la tua dieta di eliminazione, potrebbe essere meglio non reintrodurlo. Se ti piace veramente il burro di arachidi, potresti provare a disporre di piccoli quantitativi pochi giorni a parte per provare la tua tolleranza a quantità moderate. Altrimenti, sperimentare il burro di mandorle, il burro d’aglio o altri burro di noci per vedere se è possibile consumarli senza sperimentare problemi di stitichezza.

Altre noci