È troppo beta carotene cattivo per te?

Il beta-carotene è un membro della famiglia carotenoide, una classificazione di composti trovati in frutta e verdura che possono essere convertiti dal corpo in vitamina A. Questi composti danno molti frutti e verdure i loro colori brillanti arancione, giallo e rosso – Anche se molte verdure a foglia verde contengono anche livelli significativi. Il beta-carotene è il carotenoide più comune e anche il più conosciuto. Sebbene il beta-carotene sia generalmente vantaggioso, ci sono alcune circostanze in cui l’assunzione di troppi potrebbe costituire un rischio per la salute.

Di tutti i carotenoidi noti, il beta-carotene ha il maggior potenziale per essere convertito in vitamina A. L’unico ruolo che il beta-carotene ha nel corpo umano deve essere convertito in vitamina A, in forma di retinolo. La vitamina A è importante nel mantenere visione, un sano sistema immunitario, pelle sana, crescita e sviluppo, tra molte altre funzioni. Oltre al beta-carotene, 2 dei carotenoidi più noti sono la luteina e il licopene. Sono stati identificati circa 600 altri carotenoidi.

Non è prevista una raccomandazione per l’assunzione di beta-carotene, ma l’assunzione giornaliera raccomandata per la vitamina A è di 1.000 retinolo equivalente per gli uomini adulti e 800 per le donne adulte. Gli equivalenti di retinolo si basano sul potenziale per i carotenoidi da convertire in vitamina A. Il corpo umano richiede 6 mg di beta-carotene per produrre 1 mg di retinolo. La vitamina A non è una carenza comune nel mondo sviluppato, ma resta un problema globale che colpisce milioni di persone.

Il corpo umano regola la conversione del retinolo, quindi la tossicità della vitamina A non è osservata con overdose di beta-carotene. Dose croniche elevate di beta-carotene dalle fonti di cibo – l’equivalente di mangiare più di 2 chili di carote al giorno – possono causare ingiallimento della pelle e delle unghie. Questi cambiamenti sono reversibili e non rappresentano rischi per la salute significativi o a lungo termine. L’integrazione di beta-carotene, d’altra parte, può avere effetti negativi. Uno studio pubblicato sul “Journal of National Cancer Institute” nel novembre 1996 ha mostrato che i fumatori che hanno assunto vitamina A e integratori beta-carotene avevano maggiori probabilità di sviluppare il cancro ai polmoni e un aumento della morte da cancro al polmone rispetto a Fumatori che non hanno preso questi supplementi. D’altra parte, c’è la prova che l’integrazione beta-carotene ha effetti benefici negli adulti sani che non fumano.

Il beta-carotene è più ricco di frutta e verdura arancione, rossa e gialla. Le patate dolci e le carote sono tra le fonti alimentari più ricche, contenenti rispettivamente circa 920 mcg e 810 mcg per servire. Spinaci, cavoli e altre verdure a foglia verde contengono anche carotenoidi, compreso il beta-carotene. I produttori di multivitaminici spesso utilizzano beta-carotene come una delle principali fonti di vitamina A.

A proposito di Beta-Carotene

Raccomandazione giornaliera consigliata

Tossicità beta-carotene

Le fonti più comuni di beta-carotene